PERSONALIZZARE L’OFFERTA NEL FUTURO DELL’HOTELERIE

Siamo arrivati a rispondere all’ultima domanda del nostro processo di ricerca sul futuro del mondo del turismo. Nei capitoli precedenti avevamo visto:

  • CHI sono gli attori di questo scenario?
  • COSA gli accomuna?
  • DOVE dove si svolge la nostra ricerca?
  • COME l’hotellerie può muoversi nel futuro mondo del turismo?

Oggi invece il nostro focus si concentra sul perché, spiegando quali sono alcune delle leve che muovono questo cambiamento e come sfruttarle a proprio vantaggio.

Prima le attività turistiche si differenziavano principalmente per prezzo, a una determinata richiesta economica equivaleva un determinato servizio, che si poteva ritrovare replicato in tutte le strutture che rispondevano a quella fascia economica. Oggi le cose sono molto cambiate e i nuovi tipi di viaggiatore a cui si rivolge l’offerta hanno bisogni differenti.

Una ricerca mostra come il 36% sia disposto a spendere di più per un albergo che offra servizi personalizzati sui propri bisogni. La priorità si è quindi spostata dal prezzo all’esperienza tailor made.

La domanda da porsi a questo punto dell’articolo è: come si può effettuare il passaggio da prodotto ad esperienza?

Due sono i punti fondamentali che possono risolvere questo enigma:

  1. Il luogo: la collocazione geografica della struttura gioca un ruolo fondamentale, in quanto l’albergo può esaltarne l’autenticità e le tradizione proponendo attività e percorsi guidati che ne aiutino la consapevolezza. Rendendo il turista consapevole non solo dei monumenti ma anche della vita sociale, dell’arte e dell’artigianato della zona, lo si arricchisce di un bagaglio che va oltre la semplice vacanza.
  2. La tecnologia: i nuovi strumenti di fruizione turistica, come le piattaforme di prenotazione e i sistemi di gestione degli alberghi, diventati negli anni sempre più sofisticati sono un’enorme banca dati, che fornisce informazioni dettagliate sui gusti e le esigenze dei clienti e che aiutano l’albergatore a dividerli in micro segmenti, creando una nuova customer journey.

Facendo interagire i due punti sopra citati, si può delineare una rete di partner con cui condividere informazioni e con cui sviluppare servizi, creando una rete che premia i propri clienti con sconti e bonus da utilizzare presso gli altri partner della rete. In questo modo si raggiungono 3 obiettivi:

  • Abbassare i costi: appaltando i servizi
  • Fidelizzare il cliente: che grazie agli sconti e ai vantaggi resterà nel circuito dei partner
  • Aumentare l’offerta: fornendo nuove attività

Per scoprire altri approfondimenti sul rapporto tra tecnologia e turismo continua a seguirci sulle nostre pagine Facebook e Linkedin.

Devi essere connesso per inviare un commento.
Menu